Benvenuti!
Anche su Facebook

martedì 30 agosto 2011

Tartufi al caramello...Pierre Hermè

Bè l'idea di passeggiare per Parigi e gustare una creazione del grande Pierre Hermè mi alletta molto... ma se mi trovo a Latina, nella mia piccola cucina di sempre il rimedio è quello di leggere i suoi libri di ricette, creare una delle sue delizie e poi se ci riesco immaginare di trovarmi altrove!
Sicuramente non sarà la stessa cosa, ma il grande Pierre ci ha regalato la possibilità di provare... provare a realizzare qualcosa di suo... che ci troviamo a Roma, alle Hawai o in Africa, con gli ingredienti giusti e una grande passione....


Tartufi al caramello
tratto da "Larousse des desserts" Pierre Hermè

Ingredienti 
per circa 30 tartufi:
150gr di cioccolato fondente
90gr di cioccolato al latte
95gr di zucchero semolato (si può anche diminuire un pò)
130ml di panna fresca
20gr di burro salato

Inoltre:
zucchero a velo
cacao amaro

Piccola premessa.
Usate un cioccolato di qualità, la preparazione sembra essere un omaggio a questo ingrediete fantastico e il risultato sarà quasi puro cioccolato!
Il burro salato lo trovate nei supermercati più riforniti, se lo salate voi rischiate di esagerare con il sale, meglio evitare.

Tritate i due tipi di cioccolato molto finemente.
In un pentolino dal fondo spesso e su fuoco dolce, caramellate lo zucchero.
Mescolate spesso con un cucchiaio di legno, fino a quando sarà sciolto e avrà assunto un bel colore ambrato.
Nel frattempo portate a bollore la panna.
Unite il burro al caramello, facendolo scivolare e sciogliere con l'aiuto di un cucchiaio lungo il bordo del pentolino.
Fate molta attenzione a non bruciarvi con il caramello.
Unite anche la panna bollente e facendo sempre attenzione versatela piano piano e mescolate.
Eventualmente rimettete il tutto sul fuoco per sciogliere eventuali grumi.
Unite anche il cioccolato e con una frusta manuale, girate dal centro verso l'esterno finchè non sarà tutto sciolto e cremoso.
Versate la ganache al caramello su una piccola teglia quandrata rivestita di carta forno.
Stendete bene creando uno strato di circa 1/2cm o poco più.
Ponete la teglia con la ganache in frigo a rassodare per almeno 2 o 3 ore.
Riprendete la teglia dal frigo e con l'aiuto di un coltello tagliate tanti quadratini, spolvaratevi le mani di zucchero a velo e formate delle palline che poi passerete nel cacao.
Se fuori fa caldo fate questa operazione molto velocemente perchè se il cioccolato si scioglie lavorarlo sarà molto difficile.
Ponete i tartufi su un vassoio con della carta forno e metteteli in frigo a rassodare per almeno 30minuti o fino al momento di degustarli.

7 commenti:

  1. mmmmmmmmmm...che magnifica delizia!baci!

    RispondiElimina
  2. Oh mamma santaaaaaaaaaaaa!!! Ma sono una libidine!!!! Li proverò, mi hanno lasciato la bava alla bocca :-D

    RispondiElimina
  3. Che bombe di calorie, queste si che accendono la passione

    RispondiElimina
  4. Pierre Hermè?! io sono stata a Parigi nella sua pasticceria...meravigliosa! Di questi tartufi non ne avevo mai sentito parlare...sono golosissssssimi! Da leccarsi i baffi!

    RispondiElimina
  5. @Federica: baciiiii Fede!
    @Deborah: vai vai provali e fammi sapere :)
    @Cucina del mon....: ipercalorici...come ogni bontà!
    @Claudia: wooow beata te come ti invidio!!! si da leccarsi i baffi :)

    RispondiElimina